sabato 5 settembre 2009

Non so neanch'io per quale meccanismo, se ricevo un premio sul blog (e lo ricevo molto volentieri, ogni volta sono lusingato e contento) poi non continuo a farlo girare, non è che me la tiro, non sono propio il tipo, forse non mi reputo degno, se non per l'amicizia che sento nei confronti di chi me lo da. Stavolta però questo premio me l'hanno dato in due: Daniela e Bastian Cuntrari, e mi sono sentito di fare uno strappo a questa mia consuetudine.
Le regole sono queste:

1) Nel ricevere il premio e quindi nel postarlo, si è obbligati a dire pubblicamente dieci - e non di più - cose personali più o meno note; non importa se scioccanti rivelazioni o inconfessabili segreti... basta che siano assolutamente vere.

2) Poi si dovrebbe anche assegnare ad altri 10 blogger lo stesso premio, avvisandoli o con un commento sul loro blog o segnalandoli qui.

Ok, le dieci cose su di me più o meno note:

1- Voglio fare il musicista, meglio, il batterista. Voglio propio vivere suonando, ovviamente riuscendo a mantenere me e la mia famiglia. Non so come ci riuscirò, ma sto studiando e suonando con peresone. Non dovessi farcela (ma sarei contento succedesse anche il giorno prima di morire) sto facendo comunque una delle più belle cose della mia vita.

2- Ho una dipendenza sessuale piuttosto buona, che arriva a volte a influire su certe scelte. Fortunatamente la mia Lei è contenta di questo.

3- La mia relazione coniugale è aperta. Si lo sappiamo tutti e due. Con questo non vuol dire che sono un donnaiolo, anzi, ma se mi capita, ed è capitato ad entrambi, l'esperienza extraconiugale la posso vivere con tranquillità, a differenza dei moltissimi che devono tenerlo nascosto.

4- Provo una triste, velata, semirepressa rabbia per mio padre perchè se n'è andato di casa (o per meglio dire scappato) tre volte in venti anni, credo abbia combinato qualche casino con soldi o chissà cosa. Non mi ha mai dato una spiegazione del perchè e non mi ha mai chiesto scusa. E' anche vero che una spiegazione io non gliela ho mai chiesta, ma non sono il tipo che ha mollato tutto per andare in giro a semirifarsi una vita; che poi non è stato in grado di gestire, quindi è tornato a casa dove la ex moglie gli ha parato, gli para e gli parerà il culo!

5- Provo una triste rabbia, semirepressa, per mia madre perchè (per quanto devo farle i complimenti per come non mi abbia insegnato ad odiare mio padre) quando mio padre ha avuto per la terza volta il coraggio di tornare (io lo avevo già dato per morto per la seconda volta) invece di fare come voelvo io, cioè di aiutarlo a sistemarsi ma di non riprenderlo in casa, se lo è ripreso in casa come fosse successo nulla.
E soprattutto perchè quando ho voluto andare in conservatorio mi ha detto che non dovevo farlo che noi musicisti non capiamo un cazzo e che siamo dei morti di fame e che devo pensare a lavorare. Io già lavoravo in un'azienda però, e comunque senza volerlo mi ha fatto un gran complimento dandomi del musicista (Al conservatorio poi mi sono iscritto, non l'ho finito ma lavoravo e studiavo, uno degli anni più belli della mia vita, anche perchè ho conosciuto mia moglie).

6- Non sono fatto per lavorare, tantomeno in un azienda, ciò non toglie che ho il senso di responsabilità quando lo faccio e che mi piace farlo al meglio delle mie possibilità. Suonare non è lavorare.

7- Mi piace il cibo, il buon cibo. Mi piace mangiare! Preferisco cibi salati, ma non disprezzo i dolci. Dovessi avere problemi di peso, e grazie a Dio non li ho (spero di non attirare l'odio di nessuno per questo) preferirei correre due ore al giorno piuttosto che affrontare una dieta.

8- Mi piace fare dello sport, vado a correre (non due ore al giorno) e vado ad arrampicare.

9- Sono calvo... quasi.

10- So che avrei altre ille cose da dire su di me ma non mi viene in mente nulla, per fortuna questo era l'ultimo punto... e poi non posso dire mica tutto in un solo post no?

Mi fermo qua visto che il secondo punto delle regole dice "si dovrebbe anche..." cioè non si deve, si dovrebbe, e io a volte mi faccio prendere da pigrizia e questa è una di quelle.

Approposito, il premio è questo:

13 commenti:

  1. Bello de' casa! Eccolo dunque il "segreto segretissimo"! Ti capisco, anche se non ho vissuto esperienze - devastanti, credo - come la tua. E sì: probabilmente sarei più arrabbiata con la mamma che con il papà. Ci accumuna comunque quanto al punto 7) e al punto 2), ma sono invincibilmente monogama!

    RispondiElimina
  2. Complimenti per la tua disarmante sincerità.
    Se prima credevo che tu fossi un ottimo ragazzo, adesso ne ho la certezza.

    RispondiElimina
  3. Dissento con Enne su una cosa: ricorda che non sei un ragazzo, ma un uomo ed è un punto di partenza ben diverso.
    Io prendo i premi e basta non perchè me la tiro ma perchè tutti i blog che leggo li meritano.
    E' un bellissimo post. vorrei dirti tante cose. 1) non credo nelle coppie aperte ma credo che il desiderio sia uno e quando non c'è più o diventa un altra cosa bisogna essere leali e dirselo. Questo non vuol dire che il legame si spezzi ma solo che si trasforma e si chiama in un altro modo
    2) come fai a sapere i motivi di tuo padre e tua madre?. Il rapporto tra due persone non può essere compreso e giudicato da altri. Il cuore è misterioso e loro hanno seguito in modo trasparente il suo richiamo. Tua madre deve essere speciale. Bacio

    RispondiElimina
  4. Eh no, mio caro. Hai ricevuto lo stesso premio da due blogger. Quindi le rivelazioni sono 20.

    RispondiElimina
  5. I genitori a volte ci fanno soffrire e non poco, personalmente ho cercato di tenere il più possibile le distanze da mio padre per rispetto del mio equilibrio psicofisico. Molti mi potranno giudicare male per questo comportamento, ma credo che un pò di sano egoismo aiuti a vivere meglio.
    Almeno nel mio caso.

    RispondiElimina
  6. Davvero un bel post. Grande schiettezza e sincerità soprattutto nel parlare dei tuoi genitori. Non deve essere stato facile. Lo apprezzo molto. Sei davvero in gamba.

    E complimenti sinceri per il premio.

    Daniele

    RispondiElimina
  7. con l'occasione del premio, ti sei aperto con una sincerità che non è usuale.E che mi porta ad avere ancora piu'simpatia e affetto per te.
    Ciao, caro Ormo

    RispondiElimina
  8. x Bastian Cuntrari
    Grossi segreti non ne ho, come vedi, più che altro solo pezzi di vita fin'ora non detti, almeno sul blog :). Nulla di devastante per fortuna: due nonni splendidi e un po di buoni amici sanno fare la differenza :)).
    Che ero un vizioso forse si era capito già in post precedenti, la mia libertà di coppia è tale perchè siamo d'accordo entrambi, in caso contrario non so se mi sarei permesso altro (almeno credo, non metto la mano sul fuoco per nessuno).
    Ciao Bastian, e grazie ancora per il premio :)

    x Enne
    grazie Enne, è solo una parte della mia vita, e che forse io ne sono abituato :P
    Ciao

    x Antonella
    Sono d'accordissimo con te, tutti i blog che seguo lo meritano, nel momento in cui decidessi di dover gorare il premio, propio perchè se seguo un blog è perchè mi piace e ho stima dell'autore :). Il premio però è anche un gioco e il passarlo ad altri fa parte delle regole del gioco, c'è chi lo fa e chi di solito, come me e te, non lo fa.
    Il discorso coppia aperta fa parte di un esperienza, ed ognuno ha la sua, capisco che tu non lo condivida, io ho un gran bel rapporto con mia moglie c'è intesa e complicità sia mentale che sessuale, il fare sesso con un'altra non è un "al posto di..." è un'altra cosa. L'importante è il rispetto e la chiarezza di intenti e situazioni... Per darti una risposta completa ci vorrebbero righe.
    I motivi tra i miei genitori io non li so difatti, se non pochissimi, e in effetti mi piacerebbe saperli. In fin dei conti di mezzo c'era anche la mia vita no? Sai di sbagliare succede, non è tanto quello che mi fa arrabbiare, alla fine siamo tutti uomini, è far finta di nulla che mi da fastidio, è confermare le cose dette e fatte, o peggio dire di non avelre mai dette, chissà per quali motivi. So benissimo che non devono essere stati facili per mia madre certi momenti, e le riconosco per primo dei meriti.
    A presto, ciao.

    x Squilibrato
    Cavolo, matematicamente hai ragione, ma ho chiesto sconto sai tempi di saldi :)
    Ciao

    x La Mente Persa
    Io quando vado a casa dei miei mi trasformo, mi formalizzo ed evito di entrare su discorsi personali, ho quasi un blocco, divento staccato, sempre educato e rispettoso, ma freddo, mi permetto poco. Mi piacerebbe risolvere il tutto ma dai tentativi fatti ho visto che non c'è disponibilità, almeno per ora.
    Appoggio il tuo sano egoismo. :)

    x Daniele
    Grazie Daniele. Come dicevo è una parte della mia vita, sono pensieri che fanno parte del quotidiano per me, li ho solo scritti. In effetti ho notato che faccio un po più fatica a scrivere di mio padre, forse è la prima volta che lo faccio. Grazie ancora,
    ciao

    x zelda
    Grazie Zelda, di tutto :)
    Buona domenica, o quel che ci rimane :P
    Ciao

    RispondiElimina
  9. Ritorno.
    Vorrei dire ad Antonella che mi sono permessa di darti del ragazzo perchè, anagraficamente, potrei essere tua madre.
    Peraltro sono d'accordo con lei quando dice che, se il desiderio sessuale finisce, qualcosa si è incrinato, e il rapporto cambia connotati.
    A Bastian, che mi fa sempre morire dal ridere, dico che sul punto 2 sarei stata d'accordo anch'io, se la prolungata astinenza da mancanza di materia prima come dico io non m'avesse ridotta alla muffa.
    Volere è potere, lo so, ma io ho il viziaccio di desiderare che prima di tutto ci sia un sentimento.
    Non che non mi sia capitata una cosa imprevista, ma lui aveva una compagna da 8 anni e quando l'ho scoperto, dopo soli 15 giorni, l'ho mandato dove meritava.
    Notte. ;-)

    RispondiElimina
  10. x Enne
    Sai che sei sempre la benvenuta :)

    RispondiElimina
  11. Ciao Ormoled, grazie di essere passato da me e buon rinizio anche a te. e poi con questo post so qualcosa in + di te che mi ha fatto paicere scoprire, ciao

    RispondiElimina
  12. Alla faccia della sincerità! Sei stato 'spietatamente' sincero e apprezzo.
    Se con tua moglie hai raggiunto questo equilibrio beh, chi sono io o chiunque per dire che non sia giusto.
    Apprezzo più voi, che il mio quasi ex marito che si batteva il petto e poi era uno stronzo.

    RispondiElimina
  13. x Toxicpain
    Ben tornato, a presto. Ciao :)

    x Nicole
    Sono pezzetti della mia vita, non aveva senso non essere sincero, e non volevo essere banale.
    Sono contento che apprezzi più noi del tuo quasi ex, soprattutto se lo consideri stronzo :D
    Ciao.

    RispondiElimina